Covid-19, test rapidi a scuola possono dimezzare i contagi

Stampa

Utilizzare ogni settimana test rapidi per lo screening delle infezioni da SarsCoV2 nelle scuole può dimezzare i contagi nelle superiori e ridurli del 35% nelle elementari e nelle medie. 

È quanto risulta dallo studio della Rockefeller Foundation e del ministero della Sanita’ degli Stati Uniti, condotto per tre mesi – da ottobre a dicembre 2020 – in 6 città degli Stati Uniti dove sono stati eseguiti 20.000 test rapidi.

La differenza nella diminuzione dei nuovi casi tra gli studenti delle scuole superiori (dove i contagi risultano crollare del 50% con la frequenza settimanale dei test) e quelli delle elementari-medie, è dovuto al più alto numero di interazioni e contatti tra amici negli studenti dai 14 anni in su.

Dalla ricerca è emerso che eseguire i test a una volta al mese fa scendere i contagi solo del 5%.

La misura piu efficace per far crollare i contagi nelle scuole fino all’ 88% appare comunque ancora quella del distanziamento sociale a piu’ di due metri, cosa difficile da ottenere nelle classi e tra i più giovani.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur