Covid-19, situazione di instabilità a livello nazionale: “Fase decrescente, ma rallentata”

Stampa

Una situazione di “instabilità” a “livello nazionale” e in “diverse regioni”: è quella descritta da Gianni Rezza, direttore generale della prevenzione del ministero della Salute.

Per Rezza, quella attuale “sembrerebbe una fase di transizione”: dopo “la tendenza alla diminuzione nell’Rt e nel numero di nuovi casi, ora emerge una tendenza alla stabilizzazione”, ha detto.

Le parole di Brusaferro

L’epidemia da Covid-19 in Italia è in una “fase decrescente ma rallentatata”. Così il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, in conferenza stampa sull’analisi dei dati del Monitoraggio Regionale della Cabina di Regia.  “La maggior parte delle persone ricoverate sono di sesso maschile e anziane. Hanno più di 80 anni”, ha aggiunto.

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese