Covid-19, Sebastiani: “Le misure messe in atto a Natale danno i primi segnali di effetto”

Stampa

Si sta manifestando negli ultimi giorni “un timido iniziale effetto delle misure di contenimento adottate nel periodo compreso fra Natale l’Epifania e le previsioni indicano che la percentuale dei positivi sui casi testati sia destinata a scendere a partire dalla prossima settimana”.

Così il matematico Giovanni Sebastiani, dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo ‘Mauro Picone’ del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Iac).

“Mi aspetto – aggiunge – che questa settimana o la prossima raggiungeremo il massimo e inizieremo a scendere”.

Dai calcoli emerge che “la media della percentuale dei positivi sui casi testati della settimana scorsa è stata approssimativamente del 30%, mentre la settimana precedente era stata del 27%.

Secondo l’esperto si tratta di “primi segnali ed è importante – rileva – che questa percentuale scenda in modo significativo prima della riapertura delle scuole”.

Lo stesso tipo di analisi conferma il trend in aumento della media dei decessi. Inoltre dal confronto fra il numero di decessi, terapie intensive e ricoveri della prima e della seconda ondata, emerge che “negli ultimi 84 giorni della seconda ondata (da quando siamo saliti sopra 50 decessi al giorno) abbiamo circa 7.500 decessi in più rispetto allo stesso periodo della prima ondata”.

Stampa

Eurosofia. Aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora