Covid-19, Ricciardi: “Se fossi stato ascoltato oggi potremmo vivere normalmente. Adesso servirebbero 5-6 settimane di lockdown”

Stampa

“Se avessimo fatto altre scelte giuste al tempo giusto, oggi saremmo in condizioni normali”. Lo ha detto Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenuto al webinar ‘Obbligati a crescere. Vaccino, come ricominciare’.

Se i miei avvertimenti fossero stati ascoltati oggi potremmo vivere normalmente“. Per Ricciardi non si tratta di applicare il lockdown ma di una strategia no covid, che parte dal lockdown, ma non in modo asettico: “va definita l’area da liberare”. Poi “bisogna attivare una campagna di motivazione e mobilitazione per liberarsi dal virus in 5-6 settimane e tornare alla vita normale. Normalmente basterebbe un lockdown di 3 settimane, quando la circolazione è molto intensa come da noi allora servono 5-6 settimane“.

Nuovo Dpcm, incontro Governo-Regioni per valutare le nuove restrizioni: ipotesi zona rossa a Pasqua, nei festivi e prefestivi

Ovviamente, aggiunge Ricciardi, “va accompagnato da aiuti per le attività“. Questa strategia, quindi, richiede enormi sacrifici iniziali ma è di gran lunga migliore rispetto a un lungo yoyo”.

Sulla vaccinazione: “Dobbiamo assolutamente vaccinare quanto prima possibile e quanto più possibile, ma dobbiamo anche capire che il vaccino di massa non sarà l’arma di liberazione che ci garantirà il ritorno alla normalità. L’unica cosa che ce la garantirà è la combinazione di più armi“.

ISCRIVITI al canale You Tube di Orizzonte Scuola

Stampa

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile