Covid-19, Ricciardi: “Non condivido il CTS sulla scuola. Variante inglese si diffonde all’80% dalle classi”

Stampa

Le indicazioni del Cts in merito alla situazione della scuola “ultimamente non le ho condivise”. Lo ha detto il professor Walter Ricciardi, consigliere scientifico del ministro della Salute per la pandemia da Coronavirus a “Che tempo che fa”.

“In questo momento non è tanto la situazione attuale, quanto quella in prospettiva. La Germania, per esempio, sta chiudendo tutte le scuole, anche quelle elementari, perché questa variante inglese purtroppo si diffonde in nord Europa nell’80% dei casi proprio a partire dalle scuole e non solo è più infettiva e contagiosa ma anche più letale. È qualcosa di pericoloso, bisogna fare le cose nel modo giusto al momento giusto. In questo momento la circolazione del virus è importante per non parlare delle varianti che potrebbero arrivare”. 

Covid-19, Ricciardi insiste: “Varianti sono un pericolo, serve un mese di vero lockdown”

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”