Covid-19, Ricciardi: “In Italia ci sono 600mila infetti, ci vuole un blocco che sia chiaro”

Stampa

“In questo momento in Italia ci sono almeno 600 mila infetti. Dobbiamo ridurre la curva dei contagi con un blocco che sia chiaro, ripristinare una condizione, altrimenti saranno i dati a farlo”. 

Così Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Speranza, a #ilcafFLEdelmercoledi della Fondazione Luigi Einaudi.

“Quando si è raggiunto un livello di crescita esponenziale dei contagi il lockdown minimale è di due mesi, una parola che terrorizza i politici – ha aggiunto – In realtà è quello che stanno facendo la Germania e la Gran Bretagna, messa in ginocchio dalla variante inglese”. 

 “La gente deve capire, mi arrivano immagini di assembramenti nelle chiese di Roma, evidentemente molti sacerdoti non capiscono che in questo momento non si può celebrare una messa con tanti fedeli”.

“Gli italiani si sono commossi e impauriti di fronte alle bare di Bergamo. In questa seconda fase – ha concluso Ricciardi – i morti non si vedono ma sono più di quelli. Altri paesi, come gli Stati Uniti, non hanno più il legno per fare le bare. Che cosa c’è di più urgente che agire prima che questo si verifichi?”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur