Covid-19, Palù: “Cautela su apertura delle scuole. Ideale sarebbe spostare calendario in avanti”

Stampa

Giorgio Palù, presidente dell’agenzia italiana del Farmaco, ordinario di Virologia all’Università di Padova, in un’intervista al Corriere della Sera, parla dei pericoli derivanti dalla possibile terza ondata.

“Si può evitare, siamo in una fase discendente della curva epidemica, anche se lenta. Non è il momento di restrizioni. Le tre varianti, inglese, brasiliana e sudafricana, rendono il Covid-19 più contagioso. La preoccupazione non si può negare”.

Sulle scuole afferma: “Sappiamo da 4-5 studi che l’infezione, a prescindere dalle mutazioni, ha una certa prevalenza tra 12-19 anni e poi tra 19 e 50 anni. Quindi andrei cauto con la ripresa di scuole superiori e università. Sarebbe ideale poter spostare il calendario in avanti, quando il quadro sarà migliore”.

Covid-19, Ricciardi: “Chiederò a Speranza lockdown totale con la chiusura delle scuole”

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur