Covid-19, Musumeci (Sicilia): “Se i contagi non calano possibile lockdown come a marzo”

Stampa

“Il diritto alla vita è prioritario. Se il contagio non dovesse abbassarsi alla fine del mese adotteremo nuove misure restrittive, naturalmente d’intesa con il governo nazionale, e  non escludo si possa arrivare a un lockdown come quello della scorsa primavera”.

Così il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, a margine di una conferenza stampa a Palazzo Orleans, ha risposto alle domande dei giornalisti sui contagi nell’isola.

“La zona rossa di oggi non è più quella della scorsa primavera ma questo lo ha deciso il  governo nazionale e noi abbiamo recepito in pieno il Dpcm apportando solo qualche restrizione – ha aggiunto – Alla fine del mese rivedremo i parametri. Siamo molto allarmati perché i siciliani non hanno capito la gravità del nomento. Basta guardare i filmati per capire indisciplina di una minoranza che non ha capito di dover rispettare le regole”.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur