Covid-19, Musumeci (Sicilia): “Se i contagi non calano possibile lockdown come a marzo”

Stampa

“Il diritto alla vita è prioritario. Se il contagio non dovesse abbassarsi alla fine del mese adotteremo nuove misure restrittive, naturalmente d’intesa con il governo nazionale, e  non escludo si possa arrivare a un lockdown come quello della scorsa primavera”.

Così il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, a margine di una conferenza stampa a Palazzo Orleans, ha risposto alle domande dei giornalisti sui contagi nell’isola.

“La zona rossa di oggi non è più quella della scorsa primavera ma questo lo ha deciso il  governo nazionale e noi abbiamo recepito in pieno il Dpcm apportando solo qualche restrizione – ha aggiunto – Alla fine del mese rivedremo i parametri. Siamo molto allarmati perché i siciliani non hanno capito la gravità del nomento. Basta guardare i filmati per capire indisciplina di una minoranza che non ha capito di dover rispettare le regole”.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione