Covid-19, Lopalco: “Il tampone per il rientro va effettuato solo se c’è un caso sospetto o acclarato”.

Stampa

“Il tampone per il rientro va chiesto ed effettuato solo se c’è un caso sospetto o acclarato”.

Così all’ANSA il professore Pierluigi Lopalco, assessore pugliese alla Sanità in pectore.

“Stiamo predisponendo dei chiarimenti alle linee guida nazionali sui rientri a scuola degli studenti e bambini dei nidi – spiega – dopo un’assenza per malattia, perché abbiamo registrato una eccessiva e inutile richiesta di tamponi anche quando c’è, da parte dei medici e pediatri, una chiara diagnosi di no Covid”.

Nei primi giorni di apertura delle scuole, ci sono stati diversi casi di contagio da Covid-19: “Una situazione normalissima – sostiene Lopalco – ce lo aspettavamo e non sta accadendo nulla che non avessimo preventivato. Ma non c’è alcun allarme particolare”.

Le incertezze riguardano i rientri a scuola degli studenti dopo un’assenza per malattia: “Stiamo notando una eccessiva posizione di difesa sul tema – prosegue Lopalco – per questo stiamo predisponendo dei chiarimenti. Il tampone per il rientro va chiesto ed effettuato solo se c’è un caso sospetto o acclarato”. 

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico