Covid-19, Gimbe: misure insufficienti per piegare curva dei contagi. Lockdown di 3 settimane

Stampa

Serve un lockdown “rigoroso” di due o tre settimane per abbattere la curva dei contagi da Covid.19. A dirlo è Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe.

Se manteniamo la strategia di mitigazione, che ha l’obiettivo primario di contenere il sovraccarico degli ospedali, ci trascineremo inevitabilmente lo sfiancante Stop&go degli ultimi mesi per tutto il 2021, magari rivedendo criteri e tempistiche del sistema delle Regioni ‘a colori’ – spiega.

Al contrario, “se invece si deciderà di perseguire una strategia Covid-free è necessario abbattere la curva dei contagi con un lockdown rigoroso di 2-3 settimane al fine di riprendere il tracciamento, allentare la pressione sul sistema sanitario, accelerare le vaccinazioni e contenere l’emergenza varianti“.

Per Cartabellotta, “il numero dei nuovi casi settimanali è stabile da settimane a livello nazionale, ma in metà delle Regioni si osserva già un’inversione di tendenza, anche se i numeri per ora non impattano in maniera rilevante sulle curve nazionali perché si tratta principalmente di Regioni di piccole dimensioni“.

Alla luce del consueto monitoraggio settimanale in riferimento al periodo 10-16 febbraio effettuato dalla fondazione Gimbe, “serve un cambio di passo nel controllo della pandemia perché, complici le varianti, e’ impossibile piegare la curva dei contagi con le attuali misure di mitigazione, confidando solo nel potenziamento della campagna vaccinale“.

I nuovi casi, si legge nel report, non accennano infatti a diminuire. Le misure adottate nella prevenzione al Covid, sono insufficienti per piegare la curva dei contagi.

Per quanto riguarda i vaccini, il report mostra che sono state consegnate solo un terzo delle dosi di vaccini del primo trimestre e le somministrazioni vanno a rilento. In 12 regioni salgono gli attualmente positivi per 100 mila abitanti e in 17 province l’incremento percentuale dei nuovi casi supera il 5%. La campagna vaccinale, “ostaggio di forniture centellinate, registra i primi rallentamenti nella somministrazione fuori da ospedali e Rsa“, sottolinea Gimbe.

 

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur