Covid-19, la variante brasiliana preoccupa Crisanti: “Se i casi aumentano subito lockdown duro”

Stampa

La nuova variante brasiliana del covid-19 è l’osservato speciale delle ultime ore, anche alla luce del primo caso in Italia, riscontrato a Varese. Ci si interroga sull’incidenza che questa variante possa avere, specie per quanto riguarda il vaccino. Fra i più attenti Andrea Crisanti, direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Azienda ospedaliera di Padova e docente di Microbiologia.

Se si iniziano a vedere casi dispersi in tutta Italia resta solo un’opzione: bloccare tutto per impedire che si diffonda“. Dagli ultimi studi sembra che il vaccino anti Covid protegga meno da questa mutazione.

“E’ un segnale del fatto che non siamo difesi dalle varianti di Sars-CoV-2” avverte virologo Andrea Crisanti  e “visto che sembra da alcuni primi studi che quella brasiliana risponda meno al vaccino, se si incominciano a vedere casi dispersi in tutta Italia e qualche cluster bisogna agire con prontezza. Soprattutto se si conferma una minore protezione da parte del vaccino, mi dispiace ma rimane solo un’opzione: bloccare tutto“.

Che significa bloccare tutto? “Significa lockdown duro, non con le zone rosse. Non possiamo permetterci di mandare all’aria il vaccino. Non scherziamo“, spiega all’Adnkronos Salute.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur