Covid-19, Israele inizia a vaccinare anche gli studenti tra i 16 e i 18 anni

Stampa

Israele ha cominciato a vaccinare contro il Covid-19 gli studenti tra i 16 e i 18 anni, con l’obiettivo di riattivare il sistema scolastico in presenza, sospeso dall’attuale lockdown.

Le quattro assicurazioni del Paese hanno cominciato gli appuntamenti con i componenti di questa frangia di età dopo una massiccia campagna che ha già raggiunto tutti i residenti con più di 35 anni.

Finora quasi due milioni e mezzo di residenti in Israele hanno ricevuto la prima dose e quasi 900mila la seconda, secondo i dati del ministero della Salute; ed è stato vaccinato più del 60% della popolazione con più di 60 anni.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur