Covid-19, in zona arancione Liguria, Toscana, Abruzzo e Trentino. Sicilia in zona gialla ORDINANZA

Stampa

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato le ordinanze che portano in arancione le tre regioni, Abruzzo, Liguria, Toscana – e la provincia di Trento, e che saranno valide a partire da domenica.

 

Il nuovo provvedimento dispone che:

  • per la regione Umbria le misure di cui all’Ordinanza del 16 gennaio 2021 continuano ad applicarsi per ulteriori 15 giorni a partire dal 15 febbraio 2021. La regione Umbria resta quindi in area arancione;
  • per la Provincia Autonoma di Bolzano le misure di cui all’Ordinanza del 29 gennaio 2021 continuano ad applicarsi per ulteriori 15 giorni a partire dal 15 febbraio 2021. La provincia Autonoma di Bolzano resta quindi in area arancione.
  • le Regioni Abruzzo, Liguria, Toscana e la Provincia Autonoma di Trento passano in area arancione per 15 giorni a partire dal giorno successivo alla pubblicazione della nuova Ordinanza in Gazzetta Ufficiale.

Complessivamente, quindi, la ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle aree gialla, arancione e rossa è la seguente, a partire dal 14 febbraio 2021:

area gialla: Calabria, Campania, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Valle d’Aosta, Veneto
area arancione: Abruzzo, Liguria, Toscana, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Sicilia, Umbria.
area rossa: nessuna Regione.

La Regione Sicilia a scadenza dell’Ordinanza attualmente vigente (Ordinanza 29 gennaio 2021) passa in zona gialla.

ORDINANZA

Nel frattempo, ricordiamo, che c’è stato il via libera del Consiglio dei ministri al dl che proroga lo stop agli spostamenti tra Regioni, anche di colore giallo, dal 15 al 25 febbraio.

Sale a 0,95 l’indice di contagio Rt in Italia, contro lo 0,84 della settimana scorsa (e di quella precedente). È quanto emerso dal monitoraggio settimanale di ministero della Salute e Iss. Un quinto delle infezioni in Italia causato dalla “variante inglese”. In Umbria, Marche, Abruzzo, Emilia e Toscana l’incidenza è superiore alla media. 

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur