Covid-19, il pugno duro di Bolzano: sospesi dalle scuole gli alunni senza mascherina

Stampa

Pugno duro della provincia autonoma di Bolzano. Il presidente ha annunciato un giro di vite per le scuole: i presidi potranno sospendere gli studenti che si rifiutano di indossare la mascherina e di rispettare il distanziamento sociale, come riporta Il Corriere dell’Alto Adige

“Serve il rispetto delle regole già in atto per evitare un secondo lockdown – ha dichiarato – La situazione ora è migliore di quella in primavera perché le misure di prevenzione vengono in gran parte rispettate e perché effettuiamo moltissimi test”.

Così come segnala Il Fatto Quotidiano, nelle ultime 24 ore sono stati 8 i nuovi contagi, pochi rispetto ai giorni scorsi, ma è diminuito anche il numero di tamponi. La situazione che desta maggiore preoccupazione è nelle scuole. A tre settimane dall’inizio delle lezioni sono 17 gli istituti colpiti dal Covid 19.

Per questo motivo la giunta provinciale dell’Alto Adige ha modificato la legge 4/2020. Si conferisce ai dirigenti scolastici la facoltà di inibire l’accesso o allontanare dall’istituto gli alunni che, nonostante gli ammonimenti, non si attengono alle regole di prevenzione del contagio: ovvero il distanziamento sociale e la copertura di naso e bocca quando non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza. I dirigenti scolastici hanno in ogni caso questa facoltà qualora si creino situazioni di pericolo per l’incolumità della comunità scolastica, ma in questo modo potranno intervenire in maniera tempestiva.

Agli alunni sospesi sarà comunque garantito il diritto allo studio attraverso la didattica a distanza.

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!