Covid-19, il docente Aprile: “La Dad è stata solo risposta all’emergenza. Ma i ragazzi ci chiedono una scuola diversa per il futuro”

Stampa

Durante il dibattito di Orizzonte Scuola Tv si è parlato del ruolo del digitale a scuola, a prescindere dalla pandemia covid e della didattica a distanza

Abbiamo un nemico comune che è questa maledetta pandemia. La DaD non può che essere una risposta emergenziale ad una situazione complessa. Se parliamo di didattica integrata digitale allora basterebbe parlare di didattica. Il digitale deve diventare un sostantivo è chiaro che la scuola ha risposto presente ed ha garantito la continuità“, lo ha detto il docente Domenico Aprile, docente di informatica intervenuto nel corso del dibattito online di Orizzonte Scuola Tv  “Dad, necessario un recupero degli apprendimenti a giugno? Le ripercussioni sulla didattica“.

Non si è voluto ragionare per ordine di scuola, fa notare Aprile. Fino a 13 i ragazzi non possono stare a casa ed è fondamentale per il loro lo sviluppo la scuola in presenza. Alle superiori invece è diverso“.

L’insegnante ha pertanto detto: “Dovremmo progettare una scuola diversa. I ragazzi ci chiederanno qualcosa di diverso una volta terminata la pandemia. Dobbiamo dare risposte differenti a problemi reali. La tecnologia potrebbe essere la risposta“.

Orizzonte Scuola su YouTube, video guide, dirette e approfondimenti: iscriviti al nostro canale per essere sempre aggiornato

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur