Covid-19, gestione dei casi di positività a scuola. Nota USR Lazio

Stampa

L’Ufficio scolastico del Lazio con la nota n.29319 del 6 ottobre scorso fornisce indicazioni ulteriori per la collaborazione scuola-azienda sanitaria locale.

“Le scuole hanno già fatto molto per limitare le occasioni di contagio all’interno dei propri edifici. Occorre proseguire l’opera di formazione e informazione nei confronti degli studenti, affinché si convincano della necessità d’adottare, anche fuori dall’orario scolastico, comportamenti idonei”, si legge nella nota.

NOTA USR LAZIO

Da un punto di vista organizzativo, per gestire l’emergenza Covid-19 nelle Istituzioni scolastiche
e nei servizi educativi del Lazio, in tutte le ASL sono stati istituiti due gruppi dedicati:

  • l’Equipe AntiCovid-19 per le Scuole, incaricata di gestire casi sospetti o confermati di Covid-
    19 tra alunni/operatori scolastici, che opera sotto la responsabilità del Servizio di Igiene e
    Sanità Pubblica (SISP) del Dipartimento di Prevenzione;
  • il gruppo multidisciplinare Scuole che Promuovono Salute (SPS), che cura i rapporti con le scuole e i servizi educativi, fornisce informazioni e realizza iniziative di formazione.

Per favorire la collaborazione tra Scuola e ASL, le SS.LL. sono invitate a:

  • fornire tempestivamente al gruppo SPS della ASL i nominativi, i recapiti telefonici
    (preferibilmente un numero di cellulare) e gli indirizzi e-mail dei Referenti Scolastici Covid-
    19, laddove non già comunicati. Nel caso in cui tali recapiti non fossero forniti entro il 15
    ottobre p.v., il Dirigente Scolastico sarà considerato il Referente Scolastico Covid-19;
  • verificare e promuovere la partecipazione dei Referenti scolastici Covid-19 ai percorsi
    formativi disponibili in modalità FAD sulla piattaforma EDUISS (http://www.eduiss.it), come
    indicato nel rapporto ISS Covid-19 n. 58, e alle iniziative informative e formative predisposte
    dalla ASL di riferimento (gruppo SPS);
  • realizzare e promuovere attività di informazione/formazione di tutto il personale scolastico
    sulle misure di prevenzione;
  • monitorare costantemente il rigoroso rispetto delle misure di prevenzione da parte del
    personale scolastico e del personale esterno, per esempio del personale addetto al servizio
    mensa, e, in caso di inosservanza, adottare gli opportuni correttori;
  • monitorare sistematicamente il prescritto distanziamento per evitare eventuali assembramenti durante tutto il tempo scuola, con particolare attenzione ai momenti di maggior flusso quali ingressi e uscite;
  • sensibilizzare gli studenti e le famiglie sull’importanza di evitare assembramenti anche fuori
    dalla scuola e, in generale, sull’importanza di aderire alle regole comportamentali utili a
    prevenire la diffusione dell’infezione da virus SARS-CoV-2 sintetizzate nella locandina
    allegata;
  • diffondere le raccomandazioni ministeriali e regionali per la vaccinazione antinfluenzale per
    la stagione 2020-2021, che raccomandano fortemente l’immunizzazione per tutti i bambini di
    età > 6 mesi e < 6 anni e per gli operatori dei servizi essenziali, inclusi gli operatori scolastici,
    invitando genitori e operatori scolastici a rivolgersi rispettivamente ai Pediatri di Libera Scelta
    e ai Medici di Medicina Generale;
  • garantire il buon ricambio dell’aria secondo le indicazioni del Rapporto ISS – Covid-19 n.
    5/2020 rev.2, tenendo conto della specificità dell’attività svolta;
  • richiedere le certificazioni mediche dopo assenza scolastica attenendosi rigorosamente a
    quanto indicato nella nota regionale prot. Reg Lazio n. 789903 del 14/09/2020. In caso di
    rientro a scuola dopo assenza per motivi di salute non sospettati per Covid-19, nei limiti di
    giorni previsti (=< 3 giorni e =< 5 giorni) la scuola può richiedere al genitore una
    autodichiarazione attestante che il figlio/a è stato valutato clinicamente dal Pediatra di Libera
    Scelta / Medico di medicina Generale e che sono state seguite le indicazioni ricevute.

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa