Covid-19, Galli: “Il rischio non è alle spalle. Gli asintomatici sono un problema”

Stampa

Il professor Galli avverte: con la zona gialla i rischi non sono finiti. Anzi: non bisogna scordare gli asintomatici, che restano uno dei vettori più importanti di diffusione del covid-19.

Non ci illudiamo di esserci lasciati alle spalle il rischio. Basta guardarsi attorno e vedere in quale condizione sono gli altri Paesi e capire che il problema non possiamo considerarlo chiuso anche se da oggi la maggior parte del territorio è in zona gialla“. Lo ha detto il professor Massimo Galli nel corso della conferenza stampa online ‘Gestione della pandemia e campagna vaccinale contro il Covid 19’, organizzata da Cgil e Collettiva.

Questa malattia in almeno il 40% è asintomatica ma coloro che sono in quel 40% la malattia la trasmettono eccome. Teniamo conto del fatto, poi, che lavoratrici e lavoratori che devono operano in pubblico, non sono più giovanissimi e questa è una considerazione su dovremmo fare una valutazione di rischio“, ha concluso il primario del reparto Malattie Infettive dell’Ospedale Sacco di Milano.

 

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione