Covid-19, Fedriga: “Tutti i dati scientifici al mondo certificano che la scuola in presenza condiziona aumento dei casi”

Stampa

Il presidente del Friuli Venezia-Giulia, Massimiliano Fedriga, ha parlato a TgCom24, in merito alla situazione dei contagi a scuola.

“Abbiamo iniziato i test antigenigi  nelle scuole ma non solo l’Azienda sanitaria di Trieste ha iniziato  anche una campagna preventiva di tamponamento nelle scuole per la quale è stata chiesta ovviamente l’adesione volontaria”.

Poi sottolinea: “Tutti i dati scientifici a  livello mondiale certificano che la scuola in presenza condiziona  purtroppo un aumento di contagi, tutti i dati scientifici al mondo”.

“Nella scuola per me i primi ad essere messi in pericolo sono gli  studenti stessi, – ha aggiunto Fedriga – io penso che sia una priorità la scuola in presenza ma bisogna farlo quando si ha la certezza che la situazione pandemica possa mettere i ragazzi in condizioni di finire  l’anno e di non continuare a fare casa-scuola, casa-scuola. E poi
ribadisco che è necessario salvaguardare la salute di studenti,  insegnanti, personale Ata e famiglie, altrimenti è un fallimento. Questo principio di precauzione sia proprio a favore degli studenti”.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione