Covid-19, dal 7 gennaio si torna al sistema a tre colori: nove regioni a rischio zona arancione

Stampa

Dopo la pausa natalizia, l’Italia tornerà a tre colori: dopo la zona rossa valida per tutta Italia fino al 6 gennaio (a parte i tre giorni arancioni del 29 e 30 dicembre e del 4 gennaio), dal 7 ritorna, infatti, il sistema a tre colori per classificare le regioni in base alle restrizioni anti-coronavirus vigenti.

Non tutte le regioni torneranno della tonalità che avevano prima delle feste. Al termine delle misure natalizie, alcune regioni che il 23 dicembre erano “gialle” rischiano, infatti, di ritrovarsi “arancioni”: tra queste, stando agli ultimi dati, sicuramente il Veneto (che da diversi giorni ormai conta più casi di qualunque altra Regione italiana) e la Puglia (che registra il picco di aumento di ricoveri in terapia intensiva).

Rientro a scuola tutti con 50% studenti, Ministero precisa: 75%, anche se pronti, da rinviare. Nota

In base all’ultimo rapporto dell’ISS, ci sono 9 regioni da considerare a rischio moderato o alto: Liguria, Marche, Puglia, Umbria e Veneto classificate a rischio, ed Emilia-Romagna, Molise, Provincia Autonoma di Trento e Valle d’Aosta a rischio moderato ma con elevata probabilità di incrementare il livello di rischio a causa dell’indice Rt troppo alto.

Così, se il nuovo bollettino dell’Iss dovesse confermare la tendenza, e se l’indice Rt non dovesse scendere, queste Regioni rischiano di ritrovarsi declassate in area “arancione” dal 7 gennaio.

Per quanto riguarda la situazione della scuola, è bene ricordare che con la zona arancione la scuola sarebbe in presenza fino alle medie, mentre per le scuole superiori sarebbe prevista la didattica a distanza (al 50% secondo le ultime disposizioni ministeriali), fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori. Chiuse le università, salvo alcune attività per le matricole e per i laboratori.

Bene annotare, però, che la situazione è suscettibile di variazione anche alla luce dell’andamento epidemiologico. 

Italia zona arancione fino al 30 dicembre: cosa cambia e le info utili

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur