Covid-19, “contro le varianti l’unica protezione è la mascherina FFP2”

Stampa

“Indossare sempre mascherine FFP2 per proteggere se stessi e gli altri”. È la raccomandazione che arriva da Francesco Broccolo, microbiologo dell’Università Milano-Bicocca, intervistato da SkyTg24 sulla cosiddetta variante inglese del Covid.

“Le soluzioni ce le abbiamo ma non siamo abbastanza sensibilizzati, c’è un problema di comunicazione – sottolinea Broccolo – È evidente che per il cittadino tutte le mascherine sono uguali ma non è cosi, per evitare il lockdown dobbiamo indossare solo ed esclusivamente mascherine FFP2. Non possiamo pensare di salire su una metro  senza. Ed anche all’aperto, non si possono vedere assembramenti per lo shopping con gente vicina e la mascherina abbassata sotto il naso: perché anche fuori ci si può infettare”.

Un argomento affrontato anche dall’immunologa Viola, che così scriveva solo ieri:

A prescindere da quello che farà il governo, quello che possiamo fare noi – sottolinea l’immunologa – è:

1) vaccinarci quando chiamati
2) usare mascherine Ffp2 negli ambienti chiusi, inclusi negozi e scuole (per strada bastano quelle chirurgiche o anche di stoffa)
3) non organizzare ritrovi in casa con amici o parenti
4) andare al ristorante solo con i propri conviventi
5) evitare sempre di incontrare persone fragili senza le dovute precauzioni (anche i nonni!).

All’avvio dell’anno scolastico però l’utilizzo delle mascherine FFp2 in contesto scolastico aveva destato dubbi. Riportiamo a questo proposito una FAQ dell’USR Veneto

Rientro a scuola, FAQ USR Veneto: quale mascherina devono usare i docenti, effetti su respirazione per il tipo FFP2 o FFP3

Precisiamo che si tratta di una FAQ dello scorso 15 settembre, quindi sicuramente in relazione ad un contesto epidemico diverso.

Sempre su questo argomento, l’On. Lucia Ciampi (PD) ha presentato oggi un’interrogazione parlamentare al neo ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchiaffinché vengano fornite agli istituti mascherine con un maggiore grado di protezione ed adatte a garantire la sicurezza degli alunni di ogni età”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur