Covid-19, Campania in zona rossa. De Luca: “Esplosione di varianti covid. Il 10 marzo tutto il nostro personale scolastico sarà vaccinato”

Stampa

Vincenzo De Luca parla a ruota libera dei contagi covid e conferma che la regione si sposta in zona rossa. E parla dello spostamento delle elezioni amministrative che coincideranno con l’avvio dell’anno scolastico.

Come era ampiamente prevedibile ormai siamo in zona rossa perché questo livello di contagio non si può più reggere, perché la ricaduta sulla rete ospedaliera diventa grande e alla lunga insostenibile“. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. “Abbiamo già oggi un appesantimento della situazione negli ospedali, in particolare al Cardarelli. E’ evidente che bisogna prendere misure eccezionali

La capacità di contagio delle varianti, specialmente quella inglese, è aggressiva e colpisce la più giovane. Ecco perchè abbiamo avuto moltissimi contagi a scuola. La Campania ha numeri preoccupanti e fra le regioni più esposte  Questo perché nelle settimane scorse c’è stato troppo rilassamento, ha proseguito il presidente della Regione Campania nel corso del consueto appuntamento live con il punto sulla situazione dei contagi.

La seconda ragione, ha proseguito, “è data dai comportamenti scorretti che abbiamo registrato in queste settimane, non solo perché si è determinato un clima di rilassamento generale, in alcuni fine settimana avevamo addirittura le spiagge gremite, sembrava di essere a ferragosto, ma perché in tanti quartieri e territori, affianco ad atteggiamenti di scorrettezza, abbiamo registrato la mancanza assoluta di controllo. è un tema che riguarda tutta Italia. E’ difficile contrastare il contagio senza un impegno straordinario di decine di migliaia di uomini e donne delle forze dell’ordine. Alle 18 di sera non c’è più alcun controllo sostanziale. Da settimane l’Italia è abbandonata a se stessa“.

Covid, i colori delle regioni, Veneto e Friuli Venezia Giulia arancioni. Le ultime notizie

 

Credo che nel giro di una settimana completiamo la vaccinazione Astrazeneca a tutto il personale scolastico che si è prenotato. E’ un risultato di eccellenza della sanità campana”, annuncia De Luca, mentre “in Lombardia – ha aggiunto De Luca – cominciano la vaccinazione del personale scolastico il giorno 8 di questo mese. Noi il giorno 10 di questo mese avremo finito la vaccinazione al personale scolastico. Oggi si stanno iscrivendo sulla piattaforma regionale nostri concittadini del personale universitario, delle forze armate, delle polizie municipali e penitenziarie. Continuiamo a produrre uno sforzo enorme per la vaccinazione dei nostri concittadini sulla base dei vaccini che abbiamo a disposizione“.

Una decisione grave per la scuola. Il Governo ha deciso di spostare le elezioni amministrative al 4 ottobre. Il che significa che in quei mesi in qui bisogna concentrarsi sulla scuola si decide di fare le elezioni, come lo scorso anno. L’unica finestra disponibile è giugno-luglio. Un’altra volta si calpesterà la scuola. Se ne fregano delle necessità della scuola“, ha proseguito il presidente della Regione Campania.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur