Covid-19, oltre 37mila casi nelle ultime 24 ore. 699 i morti. Brusaferro: “Situazione ancora critica” [VIDEO]

Stampa

“La curva epidemica negli ultimi giorni comincia ad appiattirsi, vediamo un rallentamento della crescita dell’incidenza” dei casi di Covid-19″.

Lo ha detto il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro, in conferenza stampa al ministero della Salute sull’analisi dei dati del monitoraggio regionale della Cabina di regia. “Abbiamo un carico di 351 casi per 100mila abitanti in 7 giorni, con differenze regionali: in alcune regioni abbiano numeri a due cifre” e non più a tre.

“Abbiamo detto che il primo indicatore a muoversi è l’Rt e il secondo è l’incidenza”, ha aggiunto Brusaferro.

E poi: “L’età mediana di chi contrae  l’infezione cresce lentamente. E’ sotto i livelli raggiunti a febbraio-marzo, ma è in crescita e la quota di persone sopra i 60 anni continua ad aumentare. Non possiamo cantar vittoria perché l’indice Rt è ancora sopra 1 e i nuovi casi crescono anche se più lentamente, il nostro obiettivo è portare Rt sotto 1 per poter garantire la rapida riduzione dei casi. Una crescita lenta della curva non è l’obiettivo che vogliamo”.

I dati di venerdì 20 novembre 

Coronavirus, aggiornamento Italia
• Attualmente positivi: 777.176
• Deceduti: 48.569 (+699)
• Dimessi/Guariti: 520.022 (+21.035)
• Ricoverati: 37.705 (+383)
• Terapia Intensiva: 3.748 (+36)
• Tamponi: 19.962.604 (+238.077)
Totale casi: 1.345.767 (+37.242, +2,85%)
Dall’inizio dell’emergenza sono state 1.345.767 le persone finora contagiate, con un numero complessivo di vittime di 48.569. Le regioni che registrano il maggiore aumento di nuovi casi nelle ultime 24 ore sono la Lombardia (9.221) e la Campania (4.226) – entrambe con un notevole incremento rispetto a ieri – seguite da Piemonte (3.861) e Veneto (3.468).

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia