Covid-19, Brusaferro: “Indice Rt in crescita. Oltre il 50% delle persone diagnosticate è asintomatico”

Stampa

Il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, e il Direttore Generale della Prevenzione del Ministero della Salute, Gianni Rezza, in conferenza stampa del 18 dicembre sull’analisi dei dati del Monitoraggio Regionale della Cabina di Regia.

 

In Europa abbiamo una situazione omogenea: Francia, Spagna e Regno Unito, insieme alla Germania e all’Olanda, hanno numeri in crescita, altri come la Svezia ancora più  elevati. Trend che in qualche modo caratterizza tutta l’Europa”, ha affermato Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss).

Inoltre, “L’età media è costante poco sotto i 50 anni. Le fasce della popolazione più colpite sono tra i tra i 15 e i 70 anni. Oltre il 50% delle persone diagnosticate è asintomatica“.

Speriamo che la scuola possa riaprire il 7 gennaio, questo è uno degli obiettivi. Si sono chiesti sacrifici per questo , poi andrà valutata la situazione epidemiologica anche a livello locale. Lo ha detto durante la conferenza stampa sui dati epidemiologici al ministero della Salute Gianni Rezza,

I dati di oggi indicano che siamo in una situazione di stabilità e stabilizzazione e non riusciamo ad andare sotto una certa soglia. Sembra anche che i nuovi ingressi in terapia intensiva siano stabili e ciò ci fa pensare che sara’ un po’ difficile far diminuire il sovraccarico nelle terapie intensive a meno che non si abbatta la incidenza. Anche i decessi sono stabili. C’è stabilizzazione nel numero di positivi, decessi e ingressi in terapia intensiva“.

 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur