Covid-19, Bonaccini: “Sì allo stop degli spostamenti tra le regioni”

Stampa

“Il tema vero è che le varianti stanno circolando. In questi ultimi giorni in Emilia-Romagna abbiamo visto una crescita non banale di casi positivi e molti sono riconducibili alle varianti. L’Umbria potrebbe diventare zona rossa, la Toscana potrebbe tornare zona arancione. Il virus sta circolando”.

Così il presidente dell’Emilia-Romagna e delle Regioni, Stefano Bonaccini, rispondendo ad una domanda sull’orientamento espresso dalle stesse Regioni, favorevoli alla proroga allo stop dello spostamento tra regioni, fino al 5 marzo.

“Tutti i miei colleghi presidenti hanno espresso, tranne due, l’opinione che bisogna essere ancora prudenti”, ha spiegato.

Rispetto all’ipotesi di un nuovo lockdown generalizzato ventilato da alcuni scienziati, Bonaccini ha detto a Radio24 che “siamo attenti, come abbiamo sempre fatto, alle evoluzioni. Il quadro cambia talmente rapidamente che bisogna affrontare le questioni in maniera molto seria, non emotiva, con la responsabilita’ di chi deve prendere le decisioni, ascoltando la scienza, sul piano politico”. 

Covid-19, oggi i nuovi colori: Molise, Abruzzo, Toscana e Campania verso zona arancione. Stop agli spostamenti tra regioni fino al 5 marzo

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur