Covid-19, Boccia inflessibile: “Dobbiamo passare il Natale ognuno a casa propria”

Stampa

“Dobbiamo fare delle scelte per tutelare i più fragili e gli anziani, a costo di sfiorare l’impopolarità. Dovremo passare il Natale ognuno a casa propria”.

E ancora: “Un’anagrafe dei vaccinati ci sarà, poi bisognerà fare una riflessione su chi si assumera’ la responsabilità di non vaccinarsi”. 

Poi: “L’indice rt è sceso e probabilmente scenderà ancora ma non basta perché abbiamo di fronte gennaio, febbraio e marzo. Il paese sarà nei prossimo giorni tutto giallo e noi riteniamo che non abbia senso mantenere tutto il Paese aperto e penso sia più opportuno restringere il piu’ possibile con chiusure fino all’Epifania. Le decisioni che prenderemo saranno a tutela di tutti”.

“Utilizzare la condizione di alcuni – ha aggiunto Boccia – per mettere in discussione scelte necessarie per tutti è da irresponsabili”.

Stampa

Concorso STEM Orale e TFA Sostegno? Preparati con CFIScuola