Covid-19, Azzolina: “I ragazzi sono felici di andare a scuola e ci devono rimanere”

Stampa

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, in un’intervista rilasciata all’agenzia di stampa Ansa, rassicura in merito ad una possibile adozione della didattica a distanza per le scuole superiori. 

“I ragazzi sono felici di essere tornati a scuola. E ci devono rimanere. Anche per quelli più grandi la didattica in presenza è fondamentale perché garantisce formazione ma anche socialità, che altrimenti i giovani andrebbero a cercare altrove”.

Sull’andamento dei contagi, poi, afferma: “I numeri e le analisi dell’Istituto Superiore di Sanità ci confermano che i contagi non avvengono dentro le scuole. L’attenzione deve essere invece orientata fuori, alle attività extrascolastiche, come ribadiamo da tempo”. 

DPCM ecco il testo firmato, scaricalo: viaggi d’istruzione sospesi, possibili riunioni collegiali in presenza. Boccia, no a didattica a distanza per superiori

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa