Covid-19, Azzolina chiede alle Asl più tempestività e test rapidi non solo in screening

Stampa

Una “corsia preferenziale” delle Asl per la gestione dei casi sintomatici a scuola.

Questa è, secondo l’Ansa, la richiesta formulata, nel corso del Consiglio dei Ministri, dalla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina al titolare della Sanità Roberto Speranza. Richiesta che, si apprende ancora, avrebbe ricevuto la condivisione dei capi delegazione della maggioranza.

In particolare Azzolina avrebbe chiesto più tempestività nella risposta dei dipartimenti di Prevenzione alle scuole, utilizzo dei test rapidi non solo per le operazioni di screening e maggiore uniformità delle Asl nell’interpretazione dei protocolli.

Durante il Consiglio dei Ministri è stato approvato il decreto legge che delinea la cornice normativa dei provvedimenti anti contagio per far fronte all’emergenza Covid.

Il testo introduce l’obbligo di portare sempre con sé le mascherine e prevede anche che le Regioni non possano adottare norme meno restrittive di quelle del governo, salvo specifiche eccezioni concordate con il ministro della Salute.

Ai governatori resta la possibilità di adottare ordinanze più restrittive.

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa