Covid-19, anche l’Oms conferma: a gennaio rischio nuova ondata in Europa

Stampa

Un report dell’Ufficio europeo dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) conferma che a gennaio l’Europa potrebbe essere investita da una nuova ondata di coronavirus.

Per questo motivo l’Oms invita a i cittadini europei a “lavorare insieme se vogliamo riuscire a prevenire l’ennesima recrudescenza di casi in Europa“. “Nonostante alcuni fragili progressi, la trasmissione di Covid-19 nella regione europea rimane diffusa e intensa“. E “c’è un alto rischio di un’ulteriore recrudescenza” nelle prime settimane del 2021, si sottolinea.

La raccomandazione quindi, è di indossare la mascherina nelle riunioni di famiglia a Natale: “Le decisioni individuali durante le vacanze invernali non influenzeranno solo te e le persone a te più vicine, ma avranno anche un impatto sulle tue comunità”, sottolineano dunque dall’Oms che spiega inoltre come  “le riunioni al chiuso, anche le più piccole, possono essere particolarmente rischiose per via di gruppi di persone, giovani e anziani, di famiglie diverse. Le riunioni dovrebbero essere tenute all’aperto, se possibile, e i partecipanti dovrebbero indossare mascherine e mantenere il distanziamento. Al chiuso è fondamentale limitare le dimensioni del gruppo e garantire una buona ventilazione per ridurre il rischio di esposizione“, raccomandano gli esperti dell’Oms Europa.

Anticipare le vacanze di Natale chiudendo le scuole il 19 dicembre. Poi zona rossa dal prossimo weekend. L’ipotesi che spacca il Governo

Stampa

Concorso STEM. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype. Nuovi percorsi rapidi, mirati e intensivi