Cottarelli in stand by, potrebbe nascere Governo Politico. Quali problematiche scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Stamattina il Premier incaricato Carlo Cottarelli ha incontro il Presidente della Repubblica Mattarella. Ma non ci sono ancora nomi dei Ministri, anzi la situazione politica sembra di nuovo in una fase di stallo.

Aggiornamento ore 18 Lista Ministri pronta, ma non sarà divulgata oggi

Dall’entourage del premier incaricato, riferisce Repubblica: “Durante l’attività del Presidente del Consiglio incaricato per la formazione del nuovo Governo sono emerse nuove possibilità per la nascita di un Governo politico. Questa circostanza, anche di fronte alle tensioni sui mercati, lo ha indotto – d’intesa con il Presidente della Repubblica – ad attendere gli eventuali sviluppi”.

E dunque anche per le problematiche della scuola ci sarà da attendere. Non è trapelato se si possa trattare dello stesso Governo Lega – M5S sul quale si discuteva fino a domenica sera, o un altro schieramento.

Dai diplomati magistrale, all’avvio del nuovo anno scolastico, all’indizione dei nuovi concorsi per laureati, al concorso DSGA, tutto è fermo.

Ripercorriamo i provvedimenti inseriti nel contratto M5S – Lega

Cosa prevede per la scuola?

  • intervento sul fenomeno delle cd. “classi pollaio”, dell’edilizia scolastica, delle graduatorie e titoli per l’insegnamento.
  • Particolare attenzione dovrà essere posta alla questione dei diplomati magistrali e, in generale, al problema del precariato nella scuola dell’infanzia e nella primaria
  • fase transitoria per una revisione del sistema di reclutamento dei docenti
    superare chiamata diretta
  • stesso insegnante per gli alunni con disabilità per l’intero ciclo
  • formazione continua per i docenti
  • rivedere alternanza scuola lavoro

Altri interventi inseriti in altri capitoli

  • inserimento del laureato in scienze motorie nell’organico di ruolo della scuola primaria. Allo stesso modo occorre sostenere l’educazione fisica nella scuola primaria.
  • trasformazione degli Istituti Alberghieri Statali verso la forma dei college specialistici (sul modello svizzero e francese).

Cosa prevede per le pensioni?

  • in pensione quando la somma dell’età e degli anni di contributi del lavoratore è almeno pari a 100
  • proroga “opzione donna” che permette alle lavoratrici con 57-58 anni e 35 anni di contributi di andare in quiescenza subito, optando in toto per il regime contributivo.

Cosa prevede per la famiglia?

  • innalzamento dell’indennità di maternità
  • rimborsi per asili nido e baby sitter, fiscalità di vantaggio, tra cui “IVA a zero” per prodotti neonatali e per l’infanzia

Cosa prevede per i vaccini?

Pur con l’obiettivo di tutelare la salute individuale e collettiva, garantendo
le necessarie coperture vaccinali, va affrontata la tematica del giusto equilibrio tra il diritto all’istruzione e il diritto alla salute, tutelando
i bambini in età prescolare e scolare che potrebbero essere a
rischio di esclusione sociale.

Cosa prevede per Bullismo e Cybebullismo?

prevedere sanzioni amministrative nei regolamenti scolastici; numero verde unico nazionale; premialità per gli studenti che denunciano episodi di bullismo (borse di studio); videocamere nelle scuole.

Ministero disabilità

  • potenziamento dei docenti di sostegno e su  una reale loro specializzazione al fine di garantire una vera inclusione scolastica ai ai ragazzi con necessità particolari.
Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione