Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

“Costituzione come… Unione Europea”, ne parliamo con Maria Romana Allegri in tre video da usare come materiale didattico

Stampa

“Costituzione come… Unione Europea”: Eleonora Fortunato ed Elisabetta Tonni intervistano Maria Romana Allegri sull’Art. 11 della nostra Carta dei Diritti. “Costituzione come…” è un format che Orizzontescuola mette gratuitamente a disposizione di docenti e studenti a supporto dei loro percorsi di Educazione civica, per stimolare dibattiti, attività di ricerca, laboratori e per promuovere un’alleanza interessante tra didattica e giornalismo.

Costituzione come… Unione Europea, con Maria Romana Allegri

Ci troviamo nella fase più difficile dal secondo dopoguerra: stiamo fronteggiando una crisi sanitaria ed economica di proporzioni inimmaginabili anche solo un anno e mezzo fa, quando il problema principale degli analisti sembrava essere la crescita troppo tenue della ricchezza nazionale. Se giornali come il nostro possono continuare a fare il loro lavoro, se la Pubblica Amministrazione riesce puntualmente a pagare gli stipendi e molte imprese sperano ancora in un futuro nonostante il crollo dei fatturati, se, appunto, stiamo rimanendo a galla e probabilmente ce la faremo a superare tutto, lo dobbiamo unicamente allo spirito di solidarietà che l’Unione Europea ha manifestato con tanto vigore e concretezza.

Ci è sembrato perciò urgente parlare del forte legame tra Costituzione e Unione Europea, o meglio della cittadinanza europea, un concetto che se è vivo nella narrazione politica e giornalistica che se ne fa, lo è molto meno nella coscienza delle persone, come abbiamo riscontrato dalle nostre interviste alla gente per strada.

Per ribadire la naturalezza della presenza dell’Italia all’interno dell’Ue (non dimentichiamo mai che siamo uno dei paesi fondatori sia della Cee sia dell’Ue) Maria Romana Allegri, Docente di Diritto pubblico, dell’informazione e della comunicazione all’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma ed esperta su tanti temi che riguardano l’Unione Europea, ha scelto di leggere e commentare per noi l’articolo 11 della Costituzione: “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo”.

Nei due video che vi proponiamo, la Professoressa Allegri ragiona con i cittadini che intervallano i suoi interventi sulle grandi e piccole cose che già ci rendono cittadini europei nella vita di tutti i giorni (pensiamo alla possibilità di muoverci liberamente tra i vari Stati per motivi di studio, lavoro o turismo, alla libera circolazione delle merci, alla moneta unica), stemperando in maniera decisa la sostanziale diffidenza verso la compagine politica, amministrativa ed economica dell’Unione che talvolta emerge.

Pensiamo a cosa sarebbe successo se, per assurdo, all’interno dell’Unione Europa non avessero prevalso atteggiamenti solidali, se fosse toccato ai singoli paesi fronteggiare la crisi ognuno con le proprie risorse. Come avrebbe fatto un paese come il nostro, con un debito pubblico così elevato e una credibilità finanziaria in parte compromessa, a sottoscrivere sui mercati nuovi prestiti per rafforzare la sanità, per sostenere chi a causa delle chiusure non è più potuto andare a lavoro? È il momento di ricordare che i padri costituenti avevano previsto tutto, accogliendo all’interno della Costituzione i presupposti teorici e giuridici che ci consentono oggi di muoverci con agilità e piena responsabilità nella dimensione internazionale.

Consigli per la fruizione dei video: abbiamo immaginato un format che possa essere facilmente integrato all’interno delle unità didattiche, magari arricchito da attività collaterali originali, da pensare anche insieme ai ragazzi.

Stampa

Insegnare all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!