Cosa ha fatto il governo nei primi 30 giorni per la scuola. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Libero Tassella – 1) Ha sospeso con un contratto con i sindacati la chiamata diretta per il prossimo anno scolastico.

2) Ha garantito ai docenti titolari al Nord di ottenere l’assegnazione provvisoria al sud su posto di sostegno con un contratto con i sindacati.

3) Ha rinviato di 120 giorni l’applicazione della sentenza del Consiglio di Stato che esclude i DM dalle Gae e dalle immissioni in ruolo per carenza di titoli. Decteto legge denominato Decreto dignità che dovrà essere converito in legge.

Credo di non aver dimenticato nulla. Il resto sono so dichiarazioni di un Ministro fin troppo loquace.

I tre provvrdimenti sono a costo zero. I primi due hanno avuto gli applausi di tutti i sindacati compresa la Flc Cgil che non è ne leghista né pentastellata.

Il terzo provvedimento poi ha rotto la luna di miele con i sindacati che volevano una soluzione e non un rinvio del problema dei DM.

I provvedimenti poi sub 2 ) e sub 3) sono provvedimenti che scontentano i precari primaria legittimamente in Gae. Quello sub 3) scontentano i precari primaria legittimamente in Gae sia i DM che vorrebbero una provvedimento sanatoria e una norma che spiani e legittimi la loro permanenza in Gae senza alcuna riserva e senza alcun concorso, annullando di fatto la sentenza del consiglio di Stato per via politica.

Versione stampabile
anief
soloformazione