Cosa fare con alunni che scappano dalle classi? Intanto presentare relazione al Dirigente

WhatsApp
Telegram

Il caso è concreto, riguarda un alunno H, ed è giunto come richiesta di consulenza, ma dai commenti nei social, dalle condivisioni e dalle richieste di approfondimento giunteci, ci rendiamo conto che si tratta di un caso non isolato.

Il caso è concreto, riguarda un alunno H, ed è giunto come richiesta di consulenza, ma dai commenti nei social, dalle condivisioni e dalle richieste di approfondimento giunteci, ci rendiamo conto che si tratta di un caso non isolato.

Per tali ragioni abbiamo deciso di riportare i consigli di Maria Vitale Merlo, esperta di problematiche scolastiche legate all'handicap. 

Innanzitutto, nel caso in cui ci si trova davanti ad alunni che fuggono dalla classe, bisogna presentare una relazione scritta al Dirigente, con la quale si informa dell'accaduto. In teoria sarebbe il caso di presentare una relazione ogni volta che avviene l'episodio che non si riesce a gestire.

Nel caso dell'insegnante di sostegno, essendo contitolare della cattedra, non sarà il solo a firmarle la relazione, ma anche il docente curriculare.

La sede per prendere decisioni per gli alunni H è il GIHO (Gruppo di Lavoro Operativo), insieme alla famiglia, l'equipe che ha in carico l'alunno, il Consiglio di classe e il Dirigente scolastico.

Seguici anche su FaceBook. Lo fanno già in 150mila

In questa sede, ad esempio, si potrà chiedere all’Ente locale di competenza (comune se si tratta di scuola primaria e Secondaria di I gr.; provincia per la Scuola superiore) altre figure professionali (assistente igienico ed educatore) che sono di supporto alla scuola.

La richiesta di tali figure potrà avvenire solo se è prevista della documentazione dell'alunno (PDF e PEI), nel caso è necessario rivedere la documentazione.

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?