Corte dei conti: personale scolastico senza riconoscimento stipendiale e lavora in contesti difficili

di redazione
ipsef

item-thumbnail

E’ questo quanto affermato dalla procura generale della Corte dei conti nella requisitoria sul giudizio relativo al rendiconto generale dello Stato.

Stipendi bassi e contesti difficili

In particolare, la CdC afferma che “non può non essere dato rilievo ad una diffusa disaffezione del personale scolastico che, pur nella assoluta maggioranza, portatore di professionalità non secondarie, è costretto ad operare in contesti difficili e senza il riconoscimento stipendiale che sarebbe appropriato rispetto ai livelli di qualità del servizio“.

Invecchiamento frena innovazione

Altra questione riguarda l’invecchiamento del personale del pubblico impiego che “sta producendo effetti negativi sulla propensione all’innovazione e al cambiamento“.

Si tratta di indicazioni preziose che fanno da monito al nuovo Governo che inizia i primi passi del suo lavoro riformatore.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione