Corte dei Conti Veneto: accettato ricorso sul computo di scrutini e sciopero nella ricostruzione di carriera

di redazione

item-thumbnail

La FLC CGIL di Verona comunica che è stato accettato il ricorso dalla sezione veneta della Corte dei Conti su una questione riguardante la ricostruzione di carriera.

Molti uffici periferici della Ragioneria di Stato scelgono di non computare lo sciopero (solo nel preruolo) e gli scrutini successivi alla scadenza del contratto come periodi di servizio continuativo e determinano, nei fatti, una penalizzazione, anche economica, nella ricostruzione di carriera dei lavoratori.

Il 24 luglio la sezione veneta della Corte dei Conti decide che il ricorso è fondato e demanda alla adunanza Generale della Corte dei Conti un chiarimento in merito.

Ore occorre aspettare la decisione dell’adunanza generale della Corte dei Conti.

Versione stampabile
soloformazione