La Corte d’Appello rigetta l’impugnazione del MIUR: scatti e ricostruzione carriera per 30 precari veneziani

WhatsApp
Telegram

La Corte di Appello di Venezia ha rigettato l'impugnazione del MIUR ed ha confermato la sentenza di primo grado, così ai precari ricorsi in appello sono dovuti progressioni di carriera e scatti di anzianità.

La Corte di Appello di Venezia ha rigettato l'impugnazione del MIUR ed ha confermato la sentenza di primo grado, così ai precari ricorsi in appello sono dovuti progressioni di carriera e scatti di anzianità.

Sono un centinaio di docenti che avevano presentato ricorso contro il MIUR per vedersi conteggiata la ricostruzione di carriera e gli scatti di anzianità.

I giudici del lavoro del tribunale di Venezia avevano dato loro ragione in una sentenza del 22 luglio 2012, ma il MIUR l'aveva impugnata in Corte d'Appello.

Adesso il rigetto dell'impugnazione del MIUR, che permetterà ad una trentina di questi docenti che otterranno quanto richiesto.

I precari vincitori di causa hanno presentato anche un esposto alla Corte dei Conti per danno erariale, visto la lungaggine dei tempi del ricorso.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff