Corso su esorcismo è di ente esterno, non del Ministero. Chiarimenti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il corso su “esorcismo e preghiera di liberazione” presente sulla piattaforma dedicata alla formazione degli insegnanti è un “corso organizzato da un ente esterno, non dal Miur, accreditato per la formazione e l’aggiornamento dei docenti“.

E’ quanto fanno sapere fonti dei ministero dell’Istruzione, spiegando che “si tratta dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, soggetto che, in quanto Università, è accreditato automaticamente ai sensi della direttiva 170/2016. L’Ateneo propone questa e altre iniziative ai docenti. Il corso citato è destinato, in particolare, alla platea degli insegnanti di religione cattolica. Non è in ogni caso un corso destinato agli studenti. La procedura da anni prevede che i titoli e le descrizioni dei corsi vengano caricati in autonomia dagli Enti certificati sulla piattaforma, con un periodico controllo a campione da parte del Miur sugli oltre 30.000 percorsi presenti fra cui i docenti possono scegliere“.

La polemica è esplosa oggi a seguito della denuncia da parte del Parlamentare Fratoianni di LeU che ha presentato una interrogazione parlamentare ad hoc.

A rispondere anche il Presidente della commissione cultura Senato Mario Pittoni, che così commenta.

Il segretario di Sinistra Unita Nicola Fratoianni e la ex Presidente della Camera Laura Boldrini eviterebbero figuracce se si informassero prima di fare affermazioni avventate in merito al Corso di esorcismo e preghiera di liberazione, pubblicato sulla piattaforma Sofia del Ministero dell’Istruzione. Primo perché non si tratta di un corso promosso dal MIUR, secondo perché esiste l’autonomia degli enti universitari, in questo caso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, che autonomamente inseriscono nel sistema un proprio corso in quanto ente accreditato in base alla direttiva 170 del 2016. Inoltre esiste l’autonomia dei docenti che possono decidere cosa seguire e cosa no”.

MIUR offre corso su esorcismo: Fratoianni (LeU) presenta interrogazione

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione