Corso sostegno: laurea + 24 CFU è uno dei requisiti di accesso

di redazione

item-thumbnail

Diramato dal Ministero il decreto dell’8 febbraio 2019 con il quale sono stati comunicati i requisiti di accesso al corso di specializzazione sostegno per l’a.a. 2018/19. 

Scrive un nostro lettore
 “Vi scrivo perché ho un dubbio riguardo i requisiti di accesso al corso di sostegno per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Voi sul vostro sito avete scritto i seguenti requisiti:
  • abilitazione o
  • laurea + 24 CFU in discipline antropo – psico – pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche.

In alternativa, solo per la selezione dell’a.a. 2018/19:

laurea + 3 annualità di servizio, nel corso degli otto anni scolastici precedenti,manche non successive, valutabili come tali ai sensi dell’articolo Il, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124, su posto comune o di sostegno, presso scuole statali, paritarie, formazione professionale per l’obbligo formativo.

Mentre sul decreto dell’8 febbraio 2019 al comma 1 dell’articolo 5 si  enuncia il  possesso del titolo di accesso a una delle classi di concorso del relativo grado e l’aver svolto, nel corso degli otto anni scolastici precedenti, entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione, almeno tre annualità di servizio. Quindi, tra i requisiti di accesso non trovo la laurea + 24 CFU. Visto e considerato che io ho solo la laurea, vorrei risolvere questo mio dubbio prima di acquisire i 24 CFU. ”

Il decreto va letto nella sua interezza. In particolare, per i requisiti di accesso, bisogna innanzitutto soffermarsi sull’
Articolo 3
(Requisiti di ammissione e articolazione del percorso)
In esso il Ministero ha distinto al comma 1 le lettere a) e b), rispettivamente per infanzia/primaria e scuola secondaria.
Per la scuola secondaria si legge
“b. per i percorsi di specializzazione sul sostegno per la scuola secondaria di primo e secondo grado, il possesso dei requisiti previsti al comma 1 o al comma 2 dell’ articolo 5 del decreto legislativo con riferimento alle procedure distinte per la scuola secondaria di primo o secondo grado, nonché gli analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente;”
Quindi i requisiti di accesso vanno ricercati nel Decreto Legislativo, intendendo con esso il DL 59/2017, come modificato dalla Legge di Bilancio 2019, del quale riportiamo qui l’immagine
In sostanza, i requisiti di accesso al corso di specializzazione sostegno sono stati uniformati a quelli dell’atteso concorso per la scuola secondaria.
Dunque laurea + 24 CFU è uno dei requisiti di accesso, ed è scritto all’art. 3 comma 1 lettera b) del Decreto n. 92 dell’8 febbraio 2019.
Spingendoci oltre nella lettura del decreto, arriviamo all’art. 5 (Disposizioni transitorie e finali)
in esse si dice che, in via transitoria, un altro dei requisiti di accesso per la scuola secondaria è la laurea + i 3 anni di servizio alle condizioni indicate. Dice altresì che gli insegnanti tecnico pratici (ITP) fino al 2024/25 accedono al corso solo con il diploma.
Le disposizioni transitorie e finali vanno lette in ultima analisi, dopo l’art. 3 sui requisiti di accesso.
Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
ads ads