Corso di italiano gratuito per i profughi provenienti dall’Ucraina. L’iniziativa di un’associazione a Bologna

WhatsApp
Telegram

Tra le tante iniziative di aiuto ai profughi ucraini, a Bologna ora si aggiunge un corso gratuito di italiano. Con la particolarità, però, che a offrirlo è il Portico delle parole, l’associazione che in via del Pratello organizza corsi di lingua russa grazie alla collaborazione di alcune ragazze provenienti dalla Russia.

“Vogliamo presentarvi una nuova iniziativa della nostra scuola: abbiamo creato un corso gratuito di italiano per i profughi provenienti dall’Ucraina”, annuncia l’associazione.

Il corso si svolgerà da venerdì 18 marzo sia nella sede di via del Pratello, sia online su Zoom con un’insegnante madrelingua. “Se conoscete qualcuno che ne ha bisogno, fate girare: è molto importante”, manda a dire via Facebook il Portico delle parole.

Intanto Bologna continua ad ‘accendersi’ per l’Ucraina: Il cuore dell’Università, piazza Scaravilli, si illumina ogni sera con i colori della bandiera ucraina e della pace, l’una si trasforma nell’altra in un gioco di colori che vuole sottolineare la vicinanza dell’Ateneo al popolo ucraino. È una delle azioni dell’Università di Bologna che, in questi giorni, ha “comunicato e assicurato a tutta la comunità universitaria il proprio impegno a sostegno di studentesse, studenti e membri della comunità accademica, vittime della guerra in Ucraina e, più in generale, in favore della popolazione ucraina tutta”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur