Corso concorso Dirigenti Scolastici 2017, approvato definitivamente. Ecco le prove: preselettiva, corso, prova finale

WhatsApp
Telegram

Approvato anche dalla Camera l’emendamento al Milleproroghe che cerca di mettere ordine alla questione relativa agli aspiranti Dirigenti Scolastici che hanno partecipato al concorso 2017. Il testo diventa legge, adesso si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e l’attuazione con i Decreti.

Riproponiamo il testo dell’articolo di ieri con i contenuti delle procedure che dovranno affrontare gli aspiranti Dirigenti.

Preparati con noi, scopri il nostro corso

Procedura prevista dal Decreto Milleproroghe 2023

Il decreto Milleproroghe, che arriverà presto al suo iter finale, prevede che il Ministero dell’Istruzione e del Merito entro 60 giorni emani un decreto con il quale si indichino le modalità di svolgimento di un concorso – corso di formazione di 120 ore con selezione e prova finale – riservato ai docenti

  • che abbiano sostenuto almeno la prova scritta e a condizione che, alla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto abbiano proposto ricorso entro i termini di legge e abbiano pendente un contenzioso giurisdizionale per mancato superamento della prova scritta oppure
  • abbiano proposto ricorso entro i termini di legge e abbiano pendente un contenzioso giurisdizionale per mancato superamento della prova orale.
  • o abbiano superato la prova scritta e la prova orale dopo essere stati ammessi a seguito di un provvedimento giurisdizionale cautelare

Docenti che non hanno superato prova scritta

Si tratterebbe del gruppo più nutrito di aspiranti, circa 1.500. Per loro bisogna pensare ad una nuova prova scritta con quesiti a risposta chiusa e probabilmente – anticipa Italia Oggi – con correzione automatizzata (tutto da verificare) per snellire i tempi della procedura.

Docenti che non hanno superato la prova orale

Sono relativamente pochi, poche centinaia. In questo caso infatti probabilmente non tutti coloro che sono ritenuti non idonei alla prova orale hanno presentato ricorso.

Sia che svolgano la prova scritta, sia che si tratti di prova orale, la soglia di superamento è fissata a 6/10.

Docenti che hanno superato prova scritta e orale con provvedimento cautelare

Si tratta in questo caso di poche decine di aspiranti, la cui posizione non influisce sulla prima parte della procedura, essendo ammessi direttamente al corso.

Il corso intensivo di formazione

La modalità che potrebbe garantire un andamento veloce della procedura è quella online, a distanza, dal momento che il numero dei partecipanti sparso per la penisola potrebbe rendere difficoltosa una organizzazione in presenza.

Inoltre bisognerà predisporre la prova finale e garantire le commissioni.

Come verranno effettuate le immissioni in ruolo

Per il 2023/24 non si fa in tempo a concludere la procedura, per cui il turnover potrà essere garantito solo nei limiti degli attuali docenti in graduatoria.

Dal 2024/25

  • Le immissioni in ruolo sono effettuate, almeno per il 60 per cento dei posti a tal fine annualmente assegnabili, prioritariamente dalla graduatoria del concorso per titoli ed esami bandito ai sensi del decreto interministeriale 13 ottobre 2022, n. 194 e successivamente, fino al 40 per cento, attingendo alla graduatoria di cui al comma 11-bis fino al suo esaurimento. L’eventuale posto dispari è destinato alla procedura concorsuale ordinaria. 

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore preselettiva, modulo informatica e modulo inglese. Prezzi a partire da 299 euro

WhatsApp
Telegram

Studenti stranieri, integrazione e inclusione, FORMAZIONE OBBLIGATORIA: Metodologie, Italiano L2, unità di apprendimento pronte, tic e valutazioni. 25 ore di certificazione