Corsi specializzazione sostegno docenti in esubero martedì 4 novembre in Commissione. Potrebbe essere coinvolto organico funzionale?

WhatsApp
Telegram

Un avvio che conta ormai un ritardo di anni. Martedì si discute in Commissione Cultura dell'interrogazione del M5S sui corsi di formazione dei docenti in esubero per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno.

Un avvio che conta ormai un ritardo di anni. Martedì si discute in Commissione Cultura dell'interrogazione del M5S sui corsi di formazione dei docenti in esubero per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno.

Il M5S chiede quali rassicurazioni si intendano fornire ai docenti soprannumerari circa l'attuazione dei corsi di riconversione su sostegno; in quali tempi e modi verranno definite le quote da versare agli atenei per ogni corsista, in modo da rendere effettiva, da parte del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, l'intenzione di portare a compimento la riqualificazione dei soprannumerari, nonchè se vi sia la possibilità di aumentare il numero dei docenti che possono essere ammessi a frequentare i corsi di cui in premessa, ad oggi fissati in 1500 unità contro una presentazione di circa 16.000 domande per le scuole di ogni ordine e grado.

Se dopo anni dovesse giungere la risposta di un Ministro (certo non più chi li propose) sapremo finalmente se tali corsi potranno vedere la luce. Certo, anche in caso affermativo, tra la risposta e l'effettiva realizzazione trascorrerà del tempo (e non sappiamo se altri Ministri), quindi il tutto è da considerare con estrema cautela.

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 153mila

Tra l'altro i corsi potrebbero anche non essere più considerati realizzabili, alla luce delle importanti novità sull'organico funzionale che potrebbero essere introdotte a partire dal prossimo anno scolastico, e che potrebbe risolvere in maniera diversa la problematica dell'esubero.

Tra l'altro, che sia obiettivo dell'attuale Ministero la formazione generalizzata e quanto più ampia possibile sulle problematiche del sostegno, è già messo nero su bianco. I posti di sostegno saranno 90.032 nel 2015. Come si formeranno gli insegnanti, precari e di ruolo

Quindi potrebbe essere ipotizzabile una modifica della prospettiva, da un lato la realizzazione dell'organico funzionale, dall'altro la formazione su sostegno. Non una rinuncia al piano, ma un doverso modo di pensare il ruolo dell'insegnante. Un piano che per funzionare deve avere delle scansioni ben precise (ad oggi, di concreto, non abbiamo nulla, se non la richiesta dei sindacati di comnciare a parlarne Organico funzionale e mobilità: non sarebbe ora di parlarne? Fasi propedeutiche per immissioni in ruolo

A questo punto la discussione dell'interrogazione del M5S potrà essere fondamentale per capire in che direzione si sta muovendo il Ministero.

Specializzazione sostegno per insegnanti di ruolo sovrannumerari. Corsi fantasma

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur