Corsi specializzazione sostegno, chi verrà ammesso in soprannumero

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Per accedere ai corsi di specializzazione su sostegno è necessario superare le prove d’accesso, tuttavia il DM 92/2019 prevede delle eccezioni.

Ricordiamo sinteticamente quali sono le prove d’accesso e chi ne è escluso, per cui verrà ammesso ai percorsi in soprannumero.

Corsi specializzazione sostegno: prove d’accesso

Per poter accedere ai percorsi di specializzazione si dovranno superare le seguenti prove:

  • test preliminare;
  • una o più prove scritte ovvero pratiche;
  • prova orale.

Approfondisci

Corsi specializzazione sostegno: ammessi in soprannumero

L’articolo 4, comma 4, del succitato DM 92/2019, prevede quanto segue:

  • Sono altresì ammessi in soprannumero ai relativi percorsi i soggetti che, in occasione dei precedenti cicli di specializzazione:

a. abbiano sospeso il percorso ovvero, pur in posizione utile, non si siano iscritti al percorso;
b. siano risultati vincitori di più procedure e abbiano esercitato le relative opzioni;
c. siano risultati inseriti nelle rispettive graduatorie di merito, ma non in posizione utile.

I succitati docenti, dunque, non sosterranno  le summenzionate prove e saranno ammessi in soprannumero ai percorsi di specializzazione.

Corso sostegno: abilitazione, laurea + 24 CFU o 3 anni di servizio titoli di accesso. [Decreto]

Versione stampabile
anief banner
soloformazione