Corsi sostegno docenti classi di concorso in esubero dispersi nel nulla. Mancano i soldi?

di Lalla
ipsef

red – La nota del 4 ottobre 2013 sembrava accelerare i tempi, dal momento che i corsi di sostegno per il personale di sostegno avrebbero dovuto essere avviati prima di quelli del personale precario. E invece è accaduto che questi ultimi sono già stati avviati in qualche università, mentre nulla si dice per i docenti di ruolo. Un paradosso tutto italiano.

red – La nota del 4 ottobre 2013 sembrava accelerare i tempi, dal momento che i corsi di sostegno per il personale di sostegno avrebbero dovuto essere avviati prima di quelli del personale precario. E invece è accaduto che questi ultimi sono già stati avviati in qualche università, mentre nulla si dice per i docenti di ruolo. Un paradosso tutto italiano.

Una vicenda complessa, quella dell’organizzazione dei corsi per i docenti appartenenti a classi di concorso in esubero. A partire dal fatto che la Circolare 11235 del 22 ottobre 2013 ribadisc che la partecipazione ai corsi è volontaria e gratuita.

La dimensione del problema . Tabella con esuberi con per ogni regione e classe di concorso Tabella ordinata per regione

I posti disponibili sono 1500, e poichè non sarà possibile garantire la partecipazione al corso per tutti i docenti in esubero, è stata stabilita una priorità

a. i docenti in posizione di esubero nelle classi di concorso A075, A076, C555 e C999, e, per quest’ultima, dando la precedenza a coloro che non potranno usufruite del transito di cui al DL n.104/2013 in altra classe di concorso (tab. C o tab. A) per l’a.s. 2013/2014;

b. a seguire i docenti appartenenti alla Tabella C in base all’entità dell’esubero su scala regionale;

c. in subordine, i docenti appartenenti alle classi di concorso in esubero della Tabella A)

I docenti hanno dovuto presentare domanda entro il 20 novembre 2013, da allora gli Uffici Scolastici hanno pubblicato vari elenchi (elenco dei docenti in esubero o in classi di concorso in esubero, elenco dei docenti che hanno diritto al corso, elenco dei docenti ammessi), ma di fatto i corsi non sono ancora partiti. Ci sarebbero giusto 3 – 4 mesi per arrivare in tempo per l’a.s. 2014/15.

A complicare le cose il sospetto che ci siano problemi non detti, reperimento risorse in primis, o mancato coordinamento delle procedure. Il deputato del M5S Luigi Gallo ha presentato un’interrogazione parlamentare "Inoltre dopo che con decreto direttoriale del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca è stata concessa ad una quota di docenti soprannumerari la riconversione in insegnanti di sostegno, il deputato Gallo solleva dubbi sul "rispetto delle procedure di preselezione dei docenti candidati alla iscrizione ai corsi di specializzazione per le attività di sostegno che invece di utilizzare il criterio del merito, hanno permesso la creazione di graduatorie stilate secondo il criterio anagrafico, assumendo come prioritaria, in caso di parità l’età anagrafica più giovane".

Tra l’altro, la nota del 6 novembre 2013 aveva precisato "il personale che consegue il titolo di specializzazione è tenuto a prestare servizio sui posti di sostegno". Fortunatamente non aveva precisato a partire da quale anno.

Versione stampabile
soloformazione