Corsi per l’insegnamento nella scuola di infanzia e primaria secondo il Metodo Montessori

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Lalla – Con nota del 25 luglio 2012 il Ministero ha trasmesso i Decreti Ministeriali n. 62 e 63 del 18 luglio 2012, con i quali si autorizza l’Opera Nazionale Montessori ad organizzare corsi di differenziazione didattica per l’insegnamento nella scuola dell’infanzia e primaria, secondo il Metodo Montessori, nelle regioni Puglia, Piemonte, Lazio, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Umbria, Marche e Campania. Rivolti sia a docenti di ruolo che precari.

Lalla – Con nota del 25 luglio 2012 il Ministero ha trasmesso i Decreti Ministeriali n. 62 e 63 del 18 luglio 2012, con i quali si autorizza l’Opera Nazionale Montessori ad organizzare corsi di differenziazione didattica per l’insegnamento nella scuola dell’infanzia e primaria, secondo il Metodo Montessori, nelle regioni Puglia, Piemonte, Lazio, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Umbria, Marche e Campania. Rivolti sia a docenti di ruolo che precari.

Si tratta di un’importante novità poichè negli ultimi anni non sono state attuate iniziative atte a consentire l’acquisizione dello specifico titolo di specializzazione.

Requisiti di accesso: Sono ammessi alla frequenza ai corsi i docenti in possesso del titolo di studio prescritto dalle norme statali per l’accesso all’insegnamento nella scuola dell’infanzia (laurea in Scienze della formazione primaria, o titoli di studio conseguito al termine dei corsi triennali e quinquennali sperimentali per la scuola magistrale, quadriennale o quinquennale sperimentale per l’istituto magistrale purchè conseguiti entro l’a.s. 2001/2002)

Il costo del corso è carico dei partecipanti ammessi alla frequenza.

Ciascun corso funzionerà in presenza di iscritti non superiore a 50. L’eventuale selezione dei partecipanti, in caso di eccedenza delle domande, sarà effettuata con i seguenti criteri

1. insegnanti di ruolo

2. insegnanti non di ruolo iscritti nelle graduatorie provinciali degli aspiranti all’assunzione a tempo determinato

3. diplomati per l’insegnamento nelle scuole dell’infanzia e/o primaria che abbiano conseguito il diploma di differenziazione didattica montessoriana per scuole di ordine diverso da quello che si richiede di frequentare

4. diplomati per l’insegnamento nelle scuole dell’infanzia e/o primaria, che risultano inseriti ai sensi di legge nella III fascia delle graduatorie di istituto.

Il titolo è utile per accedere all’insegnamento nelle scuole Montessori. Le regioni coinvolte sono state scelte perchè in esse esistono e funzionano scuole dell’infanzia e primarie statali autorizzate a sperimentare differenziazioni didattiche secondo il metodo Montessori.

I docenti interessati dovranno attendere le istruzioni per l’iscrizione al corso nella regione di interesse.

Il dm n. 62 del 18 luglio 2012

Il dm n. 63 del 18 luglio 2012

La nota del 25 luglio 2012

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia