Corsi di lingue all’estero: l’INPS pubblica il bando. Scadenza 2 marzo

WhatsApp
Telegram

L’INPS ha  pubblicato il bando Contributo per la frequenza di corsi di lingua all’estero.

L’INPS offre un contributo a parziale copertura delle spese, per fruire all’estero di un corso della lingua ufficiale del Paese ospitante, finalizzato a ottenere la certificazione del livello di conoscenza della lingua B2, C1, C2 secondo il Quadro Comune Europeo di riferimento – QCER (Common European Framework of Reference for languages – CEFR), rilasciato dai competenti Enti certificatori.La prestazione è destinata ai figli o orfani ed equiparati:

  • dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;
  • degli iscritti alla Gestione Fondo IPOST.

L’accesso al bando è riservato a studenti che hanno almeno 16 anni e frequentano nell’anno scolastico 2017/2018 la classe seconda, terza, quarta o quinta di una scuola secondaria di secondo grado

Per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso è necessario da parte del soggetto richiedente il possesso di un PIN dispositivo e dell’attestazione ISEE 2018, rilasciata dall’INPS previa presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica ( DSU) da parte del richiedente.

La domanda deve essere presentata esclusivamente, per via telematica, accedendo dalla home page del sito internet istituzionale www.inps.it, a decorrere dalle 12 del 1° gennaio 2018 e non oltre le 12 del 2 marzo 2018.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur