CPIA. Corsi Istruzione Adulti: i chiarimenti del MIUR

Il MIUR ha diffuso due comunicazioni contenenti chiarimenti in merito ai Centri provinciali per l’Istruzione per gli adulti contenenti chiarimenti precisazioni in merito.

Il MIUR ha diffuso due comunicazioni contenenti chiarimenti in merito ai Centri provinciali per l’Istruzione per gli adulti contenenti chiarimenti precisazioni in merito.

Il MIUR precisa che i percorsi di primo livello secondo periodo didattico realizzati presso i CPIA vengono ricondotti al primo ciclo di istruzione poiché non sono finalizzati al  diploma di istruzione secondaria e sono realizzati da docenti appartenenti alle classi di concorso della scuola secondaria di primo grado.




I percorsi di secondo livello, invece, essendo finalizzati al conseguimento di un diploma di istruzione tecnica, professionale e artistica, è paragonabile al secondo ciclo di istruzione. Tali corsi sono organizzati e realizzati dalle istituzioni scolastiche di indirizzo tecnico, artistico e professionale che hanno stretto accordi con i CPIA.

All’interno di tali accordi gli interventi di edilizia scolastica , facendo salve le disposizioni dell’articolo 3 ella legge 23 del 1996, saranno definiti a livello locale.

Per agevolare l’avvio regolare dei corsi il MIUR invita a predisporre per tempo  tutte le azioni necessarie per favorire l’accordo tra Enti Locali e CPIA oltre agli accordi necessari tra CPIA e soggetti della ete territoriale per l’attivazione dell’unità formativa.

Entro un mese dalle iscrizioni, devono essere definiti i Patti Formativi Individuali che costituiscono la base del percorso di studio personalizzato.

 

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia