Corsi di lingua italiana per i migranti: l’iniziativa del CPIA Catania 2, oltre il 90% dei partecipanti ha ottenuto l’attestato di formazione civico-linguistica

WhatsApp
Telegram

Il progetto “L’italiano: la strada che ci unisce”, finanziato dal Ministero dell’Interno e attuato dall’Assessorato Regionale della Famiglia, Ufficio Speciale Immigrazione della Regione Siciliana, Ufficio Scolastico Regionale Sicilia e Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA) Siciliani, ha offerto 17 corsi di lingua italiana per 237 migranti provenienti da diversi paesi terzi.

L’obiettivo del progetto è quello di promuovere l’integrazione sociale, linguistica e culturale attraverso l’alfabetizzazione e la formazione civico-linguistica. I corsi si sono svolti presso il Centro per l’Istruzione per gli Adulti (CPIA) Catania 2 di Giarre e in altre sedi in tutta la regione.

Il 70% dei partecipanti ha superato i test per la certificazione e ha ottenuto l’attestato di formazione civico-linguistica. Inoltre, molti di loro hanno deciso di continuare il loro percorso di studi presso il CPIA Catania 2 di Giarre con l’obiettivo di conseguire un titolo di studio.

La dirigente scolastica del CPIA Catania 2, Rita Vitaliti, ha sottolineato che sono stati raggiunti importanti obiettivi sociali e che il rapporto tra iscritti e partecipanti che hanno conseguito l’attestato è stato superiore alle aspettative, raggiungendo quasi il 90%.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti 30-60 CFU, apertura straordinaria e full immersion nel mese di luglio. Contatta Eurosofia