Coronavirus, Viola: “Bisogna pensare a convivere con il virus. Non ha senso chiudere i luoghi dove si rispettano le regole”

Stampa

“Non possiamo pensare di affrontare 7 mesi in lockdown”, stando chiusi per tutto il tempo che servirà a passare l’inverno. “Bisogna pensare a convivere con il virus”, ripete l’immunologa dell’università di Padova Antonella Viola,che definisce lo scenario di un nuovo lockdown sbagliato e senza senso.

“Perché il lockdown è sbagliato? Perché non ha senso chiudere negozi e locali dove le regole sono rispettate – spiega in un post su Facebook – Perché i ragazzi non smetteranno di vedersi e si organizzeranno per dormire tutti insieme (ci si trova a casa di uno alle 21 e si sta insieme fino all’alba). Perché il problema non sono i luoghi in cui le regole si applicano, ma quelli in cui non si possono far rispettare”.

Cosa bisogna fare, dunque, per frenare la corsa di Covid-19? “Agire su trasporti, test, tracciamento, personale sanitario”, elenca la scienziata. E poi didattica a distanza, “Didattica digitale in università (i giovani  lascerebbero le grandi città). Laddove necessario, Dad alternata a  presenza nelle ultime due classi delle superiori. Mascherina obbligatoria sempre in tutti i luoghi chiusi, incluse le scuole. E controlli nei locali!”.

Stampa

Eurosofia organizza la III edizione di [email protected] Aiutiamo i giovani a progettare il loro futuro in modo consapevole