Coronavirus, tenere le scuole aperte vanifica ogni sforzo fatto. Lettera

Stampa

inviata da Annamaria Riusciti – Il presidente del Cibsuglio, Conte, parla della necessità di non disperdere gli sforzi fatti finora, con comportamenti irresponsabili.

Ma i primi comportamenti irresponsabili, da dove vengono, da quali contesti, mi chiedo? A scuola correggiamo i quaderni dei ragazzi. I ragazzi vanno al bagno ed è impossibile sanificarli ogni volta. I ragazzi, all entrata e all uscita, stanno distanziati finché stai loro addosso come un falco. Un attimo che volgi lo sguardo altrove, li trovi assembrati. La mascherina in un attimo scende dalle narici.

Noi docenti non siamo poliziotti , un docente solo, ha difficoltà a vigilare 20 ragazzi per classe perché, grazie a Dio, dovremmo fare anche lezione

E chi ci assicura che a casa la febbre venga controllata? Nessuno.

Inutile dire che se sono aperti i bar e i locali si puo tenere aperta la scuola, al bar vai 2 minuti per un caffe e vai via, in pizzeria i ragazzi vanno col proprio nucleo famigliare, non stanno per 5 ore al giorno in un luogo chiuso, spesso angusto, con estranei.

Torno a ripetere, la scuola secondo me va chiusa, abbiamo la dad, il governo ci ha speso fondi. Ebbene , utilizziamola, allora.

Coronavirus, aumentano i casi: arriva stretta a feste, matrimoni e movida. Scuole resteranno aperte

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia