Coronavirus, studio australiano: contagio in scuole “straordinariamente” basso. Basta 1,5mt di distanza

Stampa
coronavirus

Il Coronavirus colpisce meno i bambini, le scuole sono sicure. A dirlo lo studio Morrison che ha raccomandato il requisito di un metro e mezzo di distanza.

Il tasso di trasmissione nelle scuole è “straordinariamente” basso, a dirlo uno studio su studenti e personale scolastico positivi al Covid-19 svolto nel  New South Wales

La ricerca del National Centre for Immunisation Research and Surveillance  ha studiato i 18 casi di Covid-19 riscontrati nello stato, in 15 delle 3000 scuole pubbliche. Sono stati rintracciati per 28 giorni i nove insegnanti e nove alunni contagiati e i loro 863 contatti ravvicinati. Ha individuato due soli casi di contagio, entrambi di alunni, e non risulta che alcuno di loro lo abbia trasmesso ad altri. “La nostra investigazione non ha trovato evidenze di alunni che abbiano infettato insegnanti”, ha sottolineato la responsabile della ricerca, l’immunologa Kristine Macartney.

“Abbiamo rilevato un tasso straordinariamente basso di trasmissioni nelle scuole ed è stata una sorpresa nella comunità pediatrica, perché siamo così abituati a vedere i bambini come ‘super diffusori’ di altri virus, specie dell’influenza”, ha aggiunto Macartney.

“Questo virus sembra diffondersi principalmente fra adulti. Non si è trasmesso fuori controllo nelle scuole perché i sistemi immunitari reagiscono differentemente quando la persona è giovane”. Il governo federale sta aumentando la pressione sugli stati perché facciano tornare le scuole alla normalità al più presto possibile, mentre le giurisdizioni statali continuano a adottare una varietà di approcci. Il primo ministro Scott Morrison ha detto che la consulenza medica al governo conferma che non è necessario applicare i requisiti di distanziamento sociale alle aule scolastiche, il che apre la strada al ritorno degli alunni a scuola. “La consulenza ricevuta è chiara: la distanza di 1,5 metri non è un requisito raccomandato nelle aule scolastiche”, ha dichiarato.

Questo quanto riporta l’introduzione allo studio:

  • In NSW, from March to mid-April 2020, 18 individuals (9 students and 9 staff) from 15 schools were confirmed as COVID-19 cases; all of these individuals had an opportunity to transmit the COVID-19 virus (SARS-CoV-2) to others in their schools.
  • 735 students and 128 staff were close contacts of these initial 18 cases.
  • One child from a primary school and one child from a high school may have contracted COVID-19 from the initial cases at their schools.
  • No teacher or staff member contracted COVID-19 from any of the initial school cases.

Scarica lo studio integrale

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur