Coronavirus, scuole chiuse e ladri all’attacco in diverse città

Scuole chiuse per l’emergenza Coronavirus prese d’assalto dai ladri a Roma, Napoli, Taranto e Palermo.

Vittime dell’azione dei ladri due plessi dell’istituto Fava Gioia di Materdei, come riposta Il Mattino. Pochi giorni fa, ha raccontato la dirigente scolastica Assunta Bottone, un gruppo di ladri è entrato in azione nella sede centrale di Vico Trone. Scassinate alcune porte, i ladri hanno portato via un vecchio computer usato per le attività di segreteria. Bottino ancor più magro anche nel plesso De Simone di via Appulo, dove i malviventi si sono introdotti ieri ma senza portare via nulla.

Furto anche nel plesso Falcone dell’Istituto comprensivo Pirandello, nel rione periferico Paolo VI di Taranto. In seguito, è stata presa la decisione, scrive Repubblica, di far presidiare l’edificio delle guardie armate assieme al potenziamento del sistema di videosorveglianza. Altri furti in altre tre scuole di differenti zone: Salvemini, De Amicis e Pertini.

Allarme furti anche a Palermo, dove, nelle notti scorse i ladri sono entrati in una scuola portando via 5 computer utilizzati per la didattica.

Non va meglio nelle scuole di Roma che, scrive Il Messaggero, continuano a essere preda di ladruncoli. Alcuni giorni fa un uomo è stato arrestato dopo che ha cercato di rubare le monete contenute all’interno dei quattro distributori di un istituto scolastico, ma è stato fermato dal’intervento delle forze dell’ordine.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia